ancora 5 minuti

un blog di Marina Berardi

10. April 2012 06:49
by marina berardi
0 Comments
Pin It

5 anni e non lo sapevo

10. April 2012 06:49 by marina berardi | 0 Comments
Pin It

Apro Facebook stamattina e mi scorre rapidamente davanti un commento di una compagna di scuola con un video di De Gregori ed una frase che mi ha sobbalzare sulla sedia: "Come allora, ciao Ilaria non ti dimentico".

Ilaria è stata la mia compagna di banco, di viaggio, di pazzia durante gli anni del liceo, con l'università ci siamo perse di vista, per tanto tempo. Ci siamo rincontrate casualmente una decina di anni fa e sembrava che il tempo non fosse passato, era bella come a scuola, ci siamo ripromesse di rivederci a breve ma ci siamo perse di nuovo. In questi anni l'ho immaginata con una bella famiglia, o in giro per il mondo, avevo saputo che era stata male e pensavo fosse stato tutto risolto non avendo saputo più nulla ed ho continuato a pensarla serena e felice. Stamattina ho scoperto che Ilaria non c'è più, non c'è più da cinque anni.

Ciao Fiorellino.

17. February 2012 23:08
by marina berardi
0 Comments
Pin It

It's a Perfect Day

17. February 2012 23:08 by marina berardi | 0 Comments
Pin It

 

Oggi è un giorno speciale! Compio 50 anni! Qualcuno mi ha chiesto se non mi dispiaceva, se non mi sentivo "vecchia". No non mi dispiace affatto. Sono felicissima! Perché?

Perché fin'ora ho avuto il tempo di fare tante cose, importanti o minime, belle o brutte, non importa. So di aver fatto tanto. Guardandomi indietro ogni tanto mi meraviglio anche un po' e mi chiedo come ho fatto? Veramente? Di alcune cose vorrei vantarmi e dire a tutti "Questo l'ho fatto io!" di altre cose forse un po' meno, ma sono servite come esperienza. Sono certa che con l'esperienza di adesso certe cose le farei diversamente, ma oramai sono fatte e buona lì.

Perché in questi anni ho avuto la fortuna di conoscere tante persone diverse ed ognuna di loro è stata importante per me, da ognuna di loro ho imparato qualcosa, ognuna ha contribuito a farmi diventare la persona che sono adesso, e di questo vorrei ringraziarle tutte ad una ad una anche se non ricordo il viso o il nome, ma solo l'esperienza vissuta insieme e le sensazioni provate.

Perché oggi, complici telefonini e internet, ho ricevuto una marea di auguri e di affetto che mi ha riempito il cuore. Ho risentito amiche d'infanzia come se ci fossimo lasciate fuori scuola il pomeriggio prima, colleghi di vecchia data persi di vista e poi ritrovati,

Perché i primi auguri di stamattina sono stati di mio figlio che in pigiama e tutto assonnato mi ha abbracciato fortissimo con un "Tanti auguri mamma! Ti voglio bene!", seguito a ruota dal fratello.

Perché mio marito mi ha fatto gli auguri alle nove del mattino, anzichè nel pomeriggio come suo solito (ndr Sono nata per l'ora del thé).

Perché il bello deve ancora venire, ci sono persone da conoscere, posti da visitare, progetti da iniziare e completare per partire subito dopo con il progetto successivo.

Perché oggi è uno spartiacque, da domani si inizia un decennio nuovo tutto da vivere.

Perché oggi è Venerdì 17 di un anno bisestile ed io sto compiendo 50 anni secondo me è un segno.

Perché oggi è un giorno perfetto!

21. July 2011 00:20
by marina berardi
0 Comments
Pin It

Tacolenta a.k.a. Tenerina

21. July 2011 00:20 by marina berardi | 0 Comments
Pin It

Per gli appassionati di cioccolato è un "must" assoluto. Buona oltre ogni ragionevolezza, morbida, leggermente appiccicosa, che si scioglie in bocca, semplicemente spettacolare.

La ricetta l'ho avuta anni fa dalla mamma della mia amica ferrarese, in effetti è ancora archiviata come "Tacolenta (Mamma Nico)", ve la presento così com'è.

  • cioccolato fondente 300 gr.
  • burro o margarina 150 gr.
  • zucchero 300 gr.
  • farina 5 cucchiai
  • uova 5

"Sciogliere cioccolato e burro a bagnomaria, aggiungere lo zucchero (n.d.r. e lasciar fondere un po'), mescolare la farina ed i rossi d'uovo, poi le chiare montate a neve (n.d.r. ferma). Cuocere in forno per 30 - 40 minuti."

Un piccolo trucco, l'impasto nella teglia deve essere non più alto di due centimetri e fate cuocere la torta con il forno bassissimo intorno ai 140-150° non di più per mantenere tutto il suo aroma.