ancora 5 minuti

un blog di Marina Berardi

21. July 2011 00:20
by marina berardi
0 Comments

Tacolenta a.k.a. Tenerina

21. July 2011 00:20 by marina berardi | 0 Comments

Per gli appassionati di cioccolato è un "must" assoluto. Buona oltre ogni ragionevolezza, morbida, leggermente appiccicosa, che si scioglie in bocca, semplicemente spettacolare.

La ricetta l'ho avuta anni fa dalla mamma della mia amica ferrarese, in effetti è ancora archiviata come "Tacolenta (Mamma Nico)", ve la presento così com'è.

  • cioccolato fondente 300 gr.
  • burro o margarina 150 gr.
  • zucchero 300 gr.
  • farina 5 cucchiai
  • uova 5

"Sciogliere cioccolato e burro a bagnomaria, aggiungere lo zucchero (n.d.r. e lasciar fondere un po'), mescolare la farina ed i rossi d'uovo, poi le chiare montate a neve (n.d.r. ferma). Cuocere in forno per 30 - 40 minuti."

Un piccolo trucco, l'impasto nella teglia deve essere non più alto di due centimetri e fate cuocere la torta con il forno bassissimo intorno ai 140-150° non di più per mantenere tutto il suo aroma.

14. July 2011 01:57
by marina berardi
0 Comments

Guerra alla sabbia

14. July 2011 01:57 by marina berardi | 0 Comments

Adoro il mare, l'acqua, il vento, ma non sopporto la sabbia appiccicata addosso e soprattutto sul telo.

Nonostante i miei sforzi un po' di sabbia rimane ad esempio sul collo del piede con l'unico risultato dell'ustione localizzata dove, per non insabbiarmi tutta non ho messo la crema.

Finalmente c'è in commercio la soluzione al mio problema: un nuovo telo di derivazione militare che respinge la sabbia. Fantastico, dove si compra? Solo su un sito americano, di suo costa già circa 70$ ai quali vanno aggiunti circa 75$ di spedizione. 145 $ per combattere la sabbia sono a mio avviso troppi, mi sà che per quest'anno continuo come sempre, tanto la scottatura sul collo del piede è guarita.

Per chi ne volesse sapere di più Hammacher Schlemmer

 

15. June 2011 11:14
by marina berardi
0 Comments

Fagiolini

15. June 2011 11:14 by marina berardi | 0 Comments

Tutta la mia famiglia (gatta compresa) adora i fagiolini, li cuciniamo spesso comprandoli già puliti al mercato o quando non è stagione, surgelati. 

Io, almeno una volta l'anno, compro i fagiolini da pulire, generalmente un kilo o poco più. Perchè? Chi me lo fa fare? Pulirli è una scocciatura. E' vero! Pulire i fagiolini è un lavoro lento, ripetitivo, a volte noioso, ma io trovo che nel pulire i fagiolini ci sia un non so che di rituale, di magico.

Sedermi in giardino con la mia busta dei fagiolini da un lato e lo scolapasta dall'altro, guardandomi intorno, chiacchierando con i bambini o assorta nei miei pensieri è una cosa che non ha prezzo. E' una sensazione che ha un sapore antico, che mi riporta indietro nel tempo alle estati da bambina ...

Questi sono i fagiolini di quest'anno, li ho puliti e lessati semplicemente, non potete vedere il risultati perché sono stati spazzolati dai bambini prima ancora di riuscire a fotografarli.